CONTESTO

I fabbricati della Residenza San Donato sono costituiti da pian terreno, con annessi giardini privati, due piani abitabili e sovrastante piano attico ed ogni scala serve due appartamenti per piano, per un totale di 8 appartamenti per scala,

Il progetto urbanistico è opera di uno dei più qualificati architetti operanti nel capoluogo, l’arch. Raffaele Cutillo, il quale è anche Direttore dei Lavori ed affascinato dalle bellezze del posto ha deciso viverci insieme alla sua famiglia.

Nel rispetto del luogo, carico di storia, Residenza San Donato si inserisce in modo armonico anche con un corretto utilizzo dell’arredo urbano qui inteso nella sua eccezione di razionale sistemazione di aree pubbliche o di uso privato. Con Residenza San Donato nasce un complesso residenziale di alta qualità, in cui le singole unità abitative sono estremamente differenziate per soddisfare le diverse esigenze degli acquirenti; in cui il rapporto con l’ambiente e la natura rappresenta uno degli elementi maggiormente caratterizzanti.
Non vi è gioia maggiore che sapere i propri piccoli giocare felici e sicuri nelle aree a verde. Nel dimorare alla Residenza San Donato ci si sente protetti come in un guscio naturale, le case sapientemente edificate rispecchiano un mondo e un arte che coniuga l’innovazione con la tradizione, senza tralasciare il rispetto per l’ambiente. Pensare alla Residenza San Donato come un buon ritiro dove rigenerarsi dopo una frenetica giornata lavorativa è limitativo, qui la casa dove voler essere nati e il luogo al quale si sente di appartenere, ed è un amore che cresce con il passare dei giorni vissuti insieme al capitale investito.

Il basso indice di edificabilità e la impossibilità di realizzare ulteriori insediamenti ( per la vicinanza al sito Reale di S. Leucio) garantiscono nel tempo l’ assoluta mancanza di inquinamento anche solo visivo, preservando l’investimento immobiliare